Cronaca Piano / Piazza Ugo Bassi

Un'altra overdose, salvato un giovane: ad Ancona è allarme droga

Momenti di panico poi quando un tir, che svoltava da piazza Ugo Bassi per imboccare via Colombo in direzione Pinocchio, ha preso la curva forse troppo larga, trovandosi davanti l'ambulanza

Ancora una overdose. L’ottava in meno di un mese. Quattro solo tra il 21 e il 22 settembre scorso. Ancora una vita che rischia di spezzarsi per un buco, per una dose, presumibilmente di eroina. Ci si gioca anche la pelle per la sostanza, vista come la via di fuga più facile, anestetico contro le sofferenze della vita, di chi è entrato nel tunnel magari per gioco e ora non sa come risalire il fondo delle sabbie mobili. Questa volta i militi della Croce Rossa di Ancona hanno salvato un ragazzo di 23 anni, trovato sul marciapiede all’incrocio tra piazza Ugo Bassi e via Colombo. Si è accasciato a terra, lasciando cadere dalla mano una sigaretta accesa subito dopo la dose. Vicino anche una bottiglia di birra. Immediato l’allarme. L’ambulanza della Croce Rossa dorica è arrivata in un attimo dalle Palombare, parcheggiando lungo via Colombo in direzione piazza Ugo Bassi. Con loro anche i medici del 118 a bordo dell’automedica. I soccorritori hanno subito somministrato i farmaci capaci di annullare all’istante il principio attivo delle sostanze. Il 23enne si è ripreso, scongiurando esito peggiore. Stava bene, tanto da rifiutare anche il trasporto in ospedale. Momenti di panico poi quando un tir, che svoltava da piazza Ugo Bassi per imboccare via Colombo in direzione Pinocchio, ha preso la curva trovandosi davanti l’ambulanza. Per evitarla, l’autista ha sterzato, schiantandosi contro una macchina parcheggiata. Per fortuna l’incidente non ha compromesso i soccorsi e nessuno è rimasto ferito. Sul posto sono intervenute anche le Forze di Polizia per ricostruire l’accaduto. 

Ancora overdose in pieno giorno che getta l’anconetano nel baratro di quello che ormai è per tutti un "allarme droga". Il sospetto degli investigatori, è che stia girando una partita di eroina tagliata male da spacciatori senza scrupoli che, pur di fare denaro facile, sono disposti a mescolare lo stupefacente con bicarbonato, gesso o calcestruzzo. Ed è così che il costo dell'eroina si abbassa. Infatti se prima un grammo si pagava oltre 80 euro, fino anche a più di 100, oggi siamo scesi a 20 euro. Lo spaccio si accelera sempre più, costringendo Polizia e Carabinieri ad una lotta contro il tempo nel tentativo di anticipare la diffusione della polvere bianca potenzialmente letale. Come è stata per il 38enne trovato morto dentro la sua casa a Falconara domenica scorsa o come nel caso del 53enne ritrovato sabato notte in piazza Ugo Bassi. Già, un caso quest’ultimo perché, nonostante ci siano pochi dubbi sul fatto che sia morto per overdose, ne restano troppi sull’esatta dinamica dei fatti. Motivo per il quale il pm Ruggiero Dicuonzo è in attesa dei risultati dell’autopsia sul corpo. Mentre prosegue la roulette russa della droga ad Ancona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra overdose, salvato un giovane: ad Ancona è allarme droga

AnconaToday è in caricamento