Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Jesi

Carenza di sangue negli ospedali, a Jesi è corsa alla donazione

Bruno Dottori: «Anche nel 2015 di questi giorni si era verificato un evento simile, l’importante è non sottovalutare queste carenze e quindi continuare a prenotarsi per donare»

JESI – Carenza di sangue negli ospedali delle Marche, a lanciare l’allarme è stato il Centro Nazionale Sangue. Il picco influenzale ed altri fattori stagionali hanno determinato il calo ma all’emergenza hanno risposto molti donatori che sin da subito hanno programmato una donazione.

E’ quanto successo al Centro Trasfusionale dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi: «L’emergenza sangue segnalata a livello nazionale c’è anche a Jesi, dove più che di emergenza parlerei di una carenza di alcuni gruppi di sangue  - spiega Bruno Dottori, presidente dell’Avis di Jesi - I donatori tra venerdì e sabato hanno preso appuntamento al Centro e l’Asur con i propri medici e infermieri sono andati nei punti di raccolti esterni di Montecarotto e di Cingoli. Le uscite continueranno la prossima settimana anche a Filottrano e Cupramontana. Anche nel 2015 di questi giorni si era verificato un evento simile, l’importante è non sottovalutare queste carenze e quindi continuare a prenotarsi per donare». La sezione Avis di Jesi ha inviato gli aspiranti donatori a contattare la sede di via dell’Asilo 1/bis di pomeriggio dalle 15 alle 19 per informarsi sull’iter da seguire. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di sangue negli ospedali, a Jesi è corsa alla donazione

AnconaToday è in caricamento