Via i reparti Covid, un'area per pazienti "grigi": a Torrette il lento ritorno alla normalità

All'ospedale regionale è in corso una riprogrammazione dell'assetto organizzativo: allestita un'ala per persone con problemi respiratori ma negative al tampone

Foto di repertorio

Un’area dedicata ai pazienti “grigi”, mentre progressivamente verranno smantellati i reparti Covid. E’ il lento ritorno alla normalità dell’ospedale regionale di Torrette che, superata la fase acuta dell’emergenza sanitaria, ora pensa a ripristinare l’attività ordinaria: quella di ricovero/day hospital, quella ambulatoriale e quella che, pur garantita, è stata parzialmente ridotta negli ultimi due mesi.

La riprogrammazione dell’assetto organizzativo, coordinata dal direttore sanitario Alfredo Cordoni, è tracciata in una delibera firmata dal d.g. Michele Caporossi e dal direttore amministrativo Antonello Maraldo. In primo luogo, si è stabilito di ridurre gradualmente i posti letto per Covid del 25% entro il 30 aprile (dai 177 attuali a 133) e poi del 40% al 1° giugno (passando a 106), dal momento che il numero dei pazienti infettati dal Coronavirus è in costante calo (al momento sono 84), ovviamente secondo uno schema flessibile perché prevedere l’andamento dell’epidemia è impossibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque, verranno liberati altri reparti Covid (dopo il Cov1B e il Cov8) in modo da destinare spazi e personale alle attività ordinarie che verranno progressivamente ripristinate, secondo un ordine di priorità: vengono prima l’area Dea (Emergenza-Urgenza) e oncologica, quindi quella cardiochirurgica e dei trapianti, poi quella chirurgica specialistica e a seguire le aree rimanenti. Passaggio fondamentale è l’allestimento al sesto piano (corpo U) di un’area con 12 posti letto dedicata al “paziente grigio” - in questo senso, l’ospedale di Torrette è capofila in Italia -, cioè al paziente che presenta sintomatologia respiratoria ma è risultato negativo al tampone, in modo da contenere il rischio di nuovi focolai. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Va a votare, viene presa a calci e pugni da uno sconosciuto: choc al seggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento