Legionella in ospedale, vietata l'acqua dei rubinetti: «Precauzione per prevenire diffusione»

Precauzioni necessarie, dopo che nei giorni scorsi sono stati trovati campioni positivi di Legionella pneumophila. La nota dell'azienda

Tracce di Legionella in alcuni reparti degli Ospedali Riuniti di Ancona.  Come riferito in una nota da parte dell'azienda sono scattate alcune precauzioni, necessarie dopo che nei giorni scorsi sono stati trovati campioni positivi di Legionella pneumophila, batterio in grado di trasmettere problemi respiratori come polmonite, tosse e raffreddore. Proprio per questo è stato deciso di vietare l'utilizzo dell'acqua dei rubinetti per farsi docce e lavarsi il viso. Questa la nota dell'azienda.

«L’Azienda Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona svolge da anni una intensa e continuativa sorveglianza preventiva per il contenimento delle infezioni correlate all’assistenza, compresa la diffusione della Legionella. Preso atto che nell’ambito dei controlli routinari eseguiti nei giorni scorsi si sono riscontrati campioni positivi per Legionella pneumophila, l’Azienda ha messo immediatamente in atto le misure di prevenzione e protezione previste dalle Linee Guida finalizzate alla tutela della salute, sia dei pazienti che degli operatori. Va posto nella dovuta evidenza che la modalità di trasmissione è limitata alla via respiratoria mediante inalazione di acqua aerosolizzata e quindi nell’uso, per esempio, di docce il cui utilizzo è stato inibito a titolo puramente precauzionale. Ad oggi non è mai stata dimostrata la trasmissione interumana. Le misure attivate consistono nella disinfezione di taluni rami di acqua potabile mediante shock termico già programmata per questa notte e nell’installazione di filtri antimicrobici, già peraltro installati da tempo nei reparti ad alto rischio (es. ematologia, oncologie etc), nell’attesa della bonifica. Si ribadisce che queste misure sono state attivate in ASSENZA di casi di legionella e che tutti i reparti sono perfettamente attivi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento