Finte aste di beneficenza, la Polizia sventa una truffa alla Lega del Filo d'Oro

Accertato che La Lega del Filo d'Oro era all'oscuro di tutto, gli agenti hanno scoperto un utilizzo abusivo di alcuni account ufficiali dell'Ente, avvenuto tramite un'intromissione nel sito

La Polizia di Osimo

OSIMO - La Polizia di Osimo ha sventato una tentata truffa ai danni della Lega del Filo d'Oro, la Onlus che assiste i minorati plurisensoriali ed i sordociechi. Gli agenti hanno individuato un portale online, dove venivano venduti sette computer portatili di ultima generazione, il cui ricavato risultava destinato per beneficenza alla Onlus.

Dopo aver accertato che La Lega del Filo d’Oro era all’oscuro di tutto, gli agenti hanno scoperto un utilizzo abusivo di alcuni account ufficiali dell'Ente, avvenuto tramite un'intromissione fraudolenta nel sito. I truffatori avevano utilizzato gli account e spacciandosi per la Lega del Filo d'Oro, erano riusciti ad ingannare la sicurezza dei siti specializzati in aste online, riuscendo a raccogliere fondi, i cui  proventi però sarebbero poi finiti sui loro conti correnti. Gli agenti sono riusciti a bloccare i loro conti. Dietro a tutto questo si nascondeva un'organizzazione dell'est Europa, operante anche nel nostro Paese, specializzata in reati informatici ai danni delle più note Onlus internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento