Cronaca

Osimo, il Tar dà ragione a Latini: accolto il ricorso sulle schede contestate

A un anno dall'insediamento di Pugnaloni (Pd) il Tar decide per il ribaltone accogliendo il ricorso di Dino Latini che al ballottaggio aveva perso per appena 6 voti. Il sindaco pronto al ricorso al Consiglio di Stato

E' un futuro amministrativo incerto quello di Osimo dopo la sentenza di questa mattina dei giudici amministrativi del Tar Marche che ha accolto il ricorso di Dino Latini e rigettato quello del sindaco attualmente in carica, Simone Pugnaloni. Cosa accadrà ora? Il dispositivo della sentenza rimanda alle motivazioni che, secondo indiscrezioni, dovrebbero uscire venerdì prossimo. Latini, battuto per 6 voti, aveva chiesto la riassegnazione di una dozzina di schede che erano state annullate durante lo scrutinio. Pugnaloni presenterà ricorso al Consiglio di Stato chiedendo al contempo una sospensiva della sentenza del Tar, altrimenti immediatamente esecutiva.

Una situazione di estrema incertezza. Nella quale entrambi i contendenti, Latini e Pugnaloni, potrebbero indossare la fascia tricolore ma ritrovarsi con la spada di Damocle del secondo grado del giudizio amministrativo. Se Latini dovesse tornare sindaco, cambierebbe anche tutto l'assetto del consiglio comunale. Questa sera Pugnaloni raduna i suoi per fare il punto della situazione e studiare la strategia da adottare. Tra le ipotesi, quella avanzata dall'alleato della sinistra osimana Fabio Pasquinelli: impugnare da subito il dispositivo della sentenza e chiedere la sospensiva al Consiglio di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo, il Tar dà ragione a Latini: accolto il ricorso sulle schede contestate

AnconaToday è in caricamento