Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Perseguitano una consigliera comunale, padre e figlia fermati per stalking

La vicenda ha avuto inizio lo scorso mese di agosto. Padre e figlia pedinavano la donna oltre a chiamarla al telefono per minacciarla anche 100 volte al giorno

OSIMO - Hanno perseguitato per mesi una consigliera comunale, con pedinamenti ed appostamenti durante, aggressioni fisiche e danneggiamenti. Per questo padre e figlia, di 67 e 30 anni sono stati arrestati.

La vicenda ha avuto inizio lo scorso mese di agosto, quando la vittima, una, consigliera comunale della città, aveva conosciuto le due persone durante il suo impegno politico. Originari di Osimo, ma da molto tempo residenti a Porto Recanati, B.R., giovane 30enne e suo padre, B.S., di 67 anni, si erano rivolti alla consigliera per chiederle un aiuto lavorativo. Poco dopo i due avevano iniziato dei veri e propri pedinamenti, seguiti da appostamenti in qualsiasi orario della giornata. Lo scorso mese di settembre ai due stalker era stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare con divieto di avvicinamento alla vittima ed ai suoi familiari, ma nonostante questo padre e figlia avevano continuato a perseguitare la donna, arrivando al punto di chiamarla al telefono anche 100 volte al giorno, minacciandola di morte.

Le indagini, supportate da decine di denunce e testimonianze, ha permesso alle forze dell'ordine, di emettere un'ordinanza di custodia cautelare in un luogo di cura, deciso dal Gip del Tribunale di Ancona, su richiesta della Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguitano una consigliera comunale, padre e figlia fermati per stalking

AnconaToday è in caricamento