Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Osimo

Dopo l'overdose è allarme droga, i carabinieri arrestano un altro pusher

Fermato in auto per un normale controllo aveva hashish in tasca e cocaina a casa che è saltata fuori successivamente durante la perquisizione domiciliare

L'overdose della scorsa settimana al Foro Boario ha riportato alta l'attenzione sul problema droga. I carabinieri hanno intensificato ulteriormente gli sforzi su questo fronto e nella serata di ieri un operaio di 36 anni è stato arrestato perché trovato in possesso di quello che viene definito dai militari un "cospicuo quantitativo" di cocaina e hashish. L'uomo era alla guida della sua auto sulle strade di Osimo quando è stato fermato da una pattuglia.

Durante il controllo il 36enne è apparso nervoso e la cosa ha fatto insospettire i militari che hanno proceduto al controllo sia personale che sul veicolo. Sceso dal mezzo l'operaio ha tentato, in fuga, di disfarsi di un involucro che i carabinieri sono riusciti ha recuperare: dentro c'era hashish. La successiva perquisizione domiciliare ha fatto saltare fuori cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento di dosi. Dopo una notte passata ai domiciliari, il 36enne è stato giudicato questa mattina per direttissima. Davanti al giudice del Tribunale di Ancona ha patteggiato 8 mesi di reclusione, pena sospesa, e 1.200 euro di multa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'overdose è allarme droga, i carabinieri arrestano un altro pusher

AnconaToday è in caricamento