Ordine Avvocati, tra nuovi iscritti e cancellazioni

Quella che era, nell’immaginario collettivo, una professione ed una carriera a cui aspirare, oggi rischia di non essere più così ambita

Serenella Bachiocco

Sono 25 gli avvocati in meno iscritti all’Ordine degli Avvocati di Ancona nel raffronto tra il 2017 ed il 2016, 1601 contro 1626. Lo scostamento inferiore al 2% conferma un trend ormai costante. “Sono molte le cause che contribuiscono a scegliere di lasciare l’avvocatura – dice la presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ancona Serenella Bachiocco – e riguardano la crisi economica, la concorrenza, la difficoltà a percepire gli onorari, le adempienze fiscali sempre più onerose, una normativa farraginosa e sempre diretta a svolgere compiti burocratici piuttosto che l'incarico da svolgere, spingono molti colleghi  ad una scelta di vita diversa puntando su un lavoro dipendente come ad esempio dedicarsi all’insegnamento oppure a partecipare a concorsi pubblici per  posti da impiegato amministrativo puntando su orari certi e meno stress”. Quella che era, nell’immaginario collettivo, una professione ed una carriera a cui aspirare, oggi rischia di non essere più così ambita.

“In realtà anche nel 2017 abbiamo avuto 41 nuovi iscritti, nel 2016 addirittura 71, mentre nel 2015 furono 46. I giovani ambiscono a svolgere ancora questo lavoro che personalmente considero molto gratificante e stimolante” – insiste la presidente dell’Ordine degli Avvocati. “Semmai sono le situazioni contingenti, per le donne anche esigenze personali, che cozzano con le opportunità di carriera, a convincere qualcuno a chiedere la cancellazione dall’Ordine”.

L’andamento è simile a quello di Ancona anche nelle altre province marchigiane ed italiane. “Nuove norme hanno reso meno conveniente svolgere la professione di avvocato e questo pesa in tutti i contesti territoriali”. Difficile dire come se ne esca. “Come Ordine degli Avvocati di Ancona cerchiamo di proporre un percorso formativo puntuale e qualificante che consenta di essere professionisti migliori, ma è chiaro che ciò non possa bastare. Occorre che la politica rimetta mano al sistema della giustizia troppo penalizzato e trascurato in questi anni e forse avremo un’inversione di tendenza” – ha concluso l’Avv. Bachiocco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento