Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Capodanno: anche Ancona dice no ai "botti", firmata l'ordinanza

Vietato fare esplodere fuochi di artificio, petardi e "botti" di qualsiasi tipo nelle strade nelle piazze e in qualsiasi altro luogo pubblico o aperto al pubblico nelle giornate del 31 dicembre 2013 e 1° gennaio 2014

Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli

Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli ha firmato un'ordinanza con la quale "si vieta tassativamente di fare esplodere fuochi di artificio, petardi e “botti” di qualsiasi tipo nelle strade nelle piazze  e in qualsiasi altro luogo pubblico o aperto al pubblico nelle giornate del 31 dicembre 2013 e 1° gennaio 2014".   

La decisione, scrive il Comune in una nota, "è stata presa in considerazione degli infortuni che si verificano ogni anno sul piano nazionale e delle lamentale relative al disagio che tali esplosioni provocano specialmente nella popolazione anziana e infantile, in virtù di un uso sempre più incontrollato dei prodotti di natura pirotecnica.  I trasgressori saranno puniti con una sanzione di euro 154".

Anche gli animali, ogni anno, soffrono moltissimo a causa dei "botti di capodanno": per questo l'amministrazione comunale di Fabriano, assieme alla Lav, ha deciso di vietarli nel corso dei tradizionali festeggiamenti pubblici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno: anche Ancona dice no ai "botti", firmata l'ordinanza

AnconaToday è in caricamento