Cronaca

Capodanno: vietato l'utilizzo di "botti" pirotecnici in Piazza della Repubblica

In Piazza della Repubblica dalle ore 19,00 del giorno 31 dicembre 2013 e sino alle ore 3,00 del giorno 1 gennaio 2014 sarà vietato a chiunque far esplodere fuochi d'artificio, petardi, "botti" di qualsiasi tipo anche se di libera vendita

Il sindaco di Jesi Massimo Bacci ha firmato un'ordinanza con la quale "In Piazza della Repubblica dalle ore 19,00 del giorno 31 dicembre 2013 e sino alle ore 3,00 del giorno 1 gennaio 2014 sarà vietato a chiunque far esplodere fuochi d’artificio, petardi, “botti” di qualsiasi tipo anche se di libera vendita.

Secondo la nota del Comune, è stata presa questa decisione perchè "la cronaca degli ultimi anni ha messo in evidenza come molti incidenti, in occasione dell’uso (spesso improprio o imprudente) di prodotti pirotecnici ad effetto scoppiante (botti, petardi e simili), siano fortemente legati ad una immissione, vendita ed utilizzo illegale di tali prodotti ovvero al loro uso da parte di minori o di persone che comunque non possiedono i richiesti requisiti personali o professionali per operare in sicurezza" 

Altra problematica presa in considerazione è quella riguardante i minorenni "perchè spesso gli utilizzatori di detti prodotti risultano essere soggetti minorenni che trascurano più facilmente degli adulti l’osservanza delle misure minime di sicurezza stabilite al fine di evitare disturbo, pericolo e danni a se stessi, alle persone che possono trovarsi nelle vicinanze, agli animali e alle cose."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno: vietato l'utilizzo di "botti" pirotecnici in Piazza della Repubblica

AnconaToday è in caricamento