rotate-mobile
Cronaca

Beve vino seduto su una panchina, polizia lo multa per l'ordinanza anti alcol ma lui insiste: «Non c'è divieto»

L'uomo è stato controllato in corso Carlo Alberto e nonostante gli agenti gli hanno spiegato del provvedimento non ha voluto sentir ragioni

ANCONA - «Lei qui non può bere, c'è l'ordinanza anti alcol». Così i poliziotti, ieri sera, in corso Carlo Alberto, hanno redarguito un cittadino che stava seduto su una panchina a bere del vino da un brick. L'uomo ha risposto che non sapeva di nessun divieto e quindi ha continuato a bere. Alla fine è stato multato. E' un 65enne italiano e gli è stato fatto un verbale per la violazione commessa, quella di non aver rispettato una ordinanza del sindaco. Il provvedimento infatti, in vigore da tempo, vieta il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche, da asporto e in qualsiasi orario, nel perimetro che comprende piazza Ugo Bassi, corso Carlo Alberto, via Pergolesi, via Giordano Bruno, ad eccezione che queste consumazioni non siano all'interno di bar e locali e quindi ai tavolini dei pubblici esercizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beve vino seduto su una panchina, polizia lo multa per l'ordinanza anti alcol ma lui insiste: «Non c'è divieto»

AnconaToday è in caricamento