menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Guardia Costiera durante il recupero in mare

La Guardia Costiera durante il recupero in mare

Oggetto metallico in mare, recuperato un ordigno bellico della seconda guerra mondiale

L'oggetto è risultato essere un colpo d’artiglieria delle dimensioni di circa 60 centimetri, calibro 40 mm, verosimilmente residuato del secondo conflitto mondiale

Alla fine è stator recuperato oggi l'ogetto metallicopresente nel mare numanese e segnalato ieri alla Capitaneria di Porto da parte di un bagnante. Stamattina il personale del Gruppo Palombari della Marina Militare (Nucleo SDAI), coadiuvato da personale della Guardia Costiera di Numana ed Ancona, ha proceduto alla messa in sicurezza ed al recupero in mare di un proietto d’artiglieria, ritrovato ad una profondità di 3 metri e ad una distanza di circa 25 metri dalla battigia, nei pressi dello stabilimento balneare “Crystal” di Numana.

Le attività sono state coordinate dalla sala operativa della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Ancona. Il proietto è risultato essere un colpo d’artiglieria delle dimensioni di circa 60 centimetri, calibro 40 mm, verosimilmente residuato del secondo conflitto mondiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento