rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Jesi

Fondazione Pergolesi Spontini e FORM, una collaborazione che si rafforza: il calendario 2019

Cresce l’offerta culturale per la città: stagione sinfonica con più concerti e nuove attività

Nel 2019 si rafforza la collaborazione tra la Fondazione Pergolesi Spontini e la FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana. Il rapporto tra le due istituzioni, tra le principali nel settore culturale della nostra regione, porta importanti sviluppi per la città di Jesi, a partire dall’ampliamento dell’offerta musicale ed è stato presentato questa mattina dal vicesindaco e assessore alla Cultura Luca Butini, da Lucia Chiatti, AD Fondazione Pergolesi Spontini e dal direttore artistico Cristian Carrara e da presidente e direttore artistico FORM Carlo Maria Pesaresi e Fabio Tiberi. «Questa conferenza è frutto di un rapporto che cresce e di un dialogo che si sta rafforzando tra le due istituzioni - afferma l’AD Chiatti - È una opportunità e una scelta, per mettere insieme le forze e avere una progettualità di ampio respiro». Della stessa linea il vicesindaco e assessore alla Cultura Luca Butini che aggiunge: «Le Marche possono vantare una ICO (Istituzione Concertistica Orchestrale), istituzione non presente in tutte le regioni italiane ed importante per la produzione culturale del territorio». Prosegue Carrara: «Al Pergolesi si fa opera lirica, prosa, musica sinfonica e tutti ad alto livello. Quella che si presenta oggi è una stagione sinfonica attenta a far conoscere la differenza dei linguaggi musicali nei vari periodi scelti. È importante un così tanto fiorire di cultura, in un unico luogo: centro della vita culturale della città. Con sempre maggiori connessioni possono nascere nuove idee e progetti».

La nuova stagione sinfonica nel 2019

E' composta da 9 concerti, offerta notevolmente più ricca rispetto agli ultimi anni, ben tre in più rispetto al 2018, a cui si aggiunge il Concerto di Capodanno del 3 gennaio, che ha registrato un tutto esaurito. Il progetto che vede insieme le due Fondazioni porterà anche attività rivolte alla città con particolare riguardo al coinvolgimento dei giovani e all’allargamento dell’offerta dei servizi collegati alla stagione sinfonica: su tutti la presentazione dei programmi musicali, con appuntamenti dedicati e gli educational per la formazione del pubblico, sia adulto che giovane. «La FORM ha una capacità produttiva decisamente importante se paragonata ad altre ICO - dice Pesaresi - Rispetto ai programmi che compongono tutta la nostra offerta musicale, a Jesi portiamo il maggior numero di produzioni: 10 in totale compreso il concerto di Capodanno, un grande investimento per noi. Inoltre accompagneremo i concerti con un incontro di introduzione, con lo scopo di raccontare il contesto musico-artistico-storico dell’opera». Tutte le produzioni musicali 2019 della FORM vengono presentate al Teatro Pergolesi e ben due programmi - Mozartiana con il Maestro Hubert Soudant, musicista di fama mondiale attualmente Direttore Principale della FORM, e Virtuoso con l’eclettica violoncellista Miriam Prandi e il contrabbassista e direttore Enrico Fagone, vengono montati proprio a Jesi. «Una stagione completa con una proposta ampia che va dal Barocco alla musica contemporanea, non dimenticando le grandi opere ‘monumentali’ di alcuni compositori - sottolinea Tiberi - Una grande esperienza di suono dal vivo».

SFOGLIA PER LEGGERE TUTTO IL CALENDARIO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Pergolesi Spontini e FORM, una collaborazione che si rafforza: il calendario 2019

AnconaToday è in caricamento