menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sequestro

Il sequestro

Operazione "Tricky Trolley", finanzieri e doganieri sequestrano 95mila valigie

A finire nel mirino dei militari è stata una società della provincia di Ascoli Piceno con il rappresentante legale che ora è stato denunciato

ANcona - La Guardia di Finanza e l'Ufficio delle Dogane di Ancona hanno sequestrato quasi 95.000 valigie in poliestere di origine e provenienza cinese, con false etichette che attestavano la produzione in Italia e destinate a una catena commerciale nazionale. A finire nel mirino dei militari è stata una società della provincia di Ascoli Piceno (GUARDA IL VIDEO).

L'operazione ha permesso di effettuare vari sequestri nell'arco di tre mesi a seguito del monitoraggio di tutte le importazioni effettuate dall'azienda ascolana. I finanzieri hanno individuato oltre cinquanta spedizioni dalla Cina in altrettanti container. Le valigie, già pronte per la commercializzazione, sarebbero state distribuite su tutto il territorio nazionale con un valore di vendita di circa tre milioni di euro; su ciascuna di esse erano apposti dei cartellini con l'indicazione "Made in Italy" e la produzione nello stabilimento di Ascoli Piceno. Il rappresentante legale della società acquirente è stato denunciato mentre alcune valigie sono state dissequestrate dopo aver effettuato l'adeguamento con l'etichettatura prevista secondo le indicazioni dell'Autorità Giudiziaria che ne ha dissequestrata una parte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento