menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Operazione sette nani”: presi gli assaltatori del deposito tabacchi

Sette persone state arrestate dai Carabinieri di Ancona nell'ambito di un'indagine su 16 furti commessi in tutta Italia, fra cui l'assalto al deposito tabacchi di Ancona del 2010

L'operazione “sette nani” si è chiamata così perché i malviventi arrivavano sempre in fila indiana, come i nanetti della nota fiaba Disney.
Due fratelli e un loro complice, residenti a Poggio Reale, in provincia di Napoli, sono stati arrestati ieri, e altre cinque persone persone, di cui una latitante, sono indagate a piede libero. L'operazione è stata portata a termine dai Carabinieri di Ancona, con l'aiuto dei colleghi di Napoli, nell'ambito di un'indagine su 16 furti, tra le Marche e l’Emilia Romagna, ai danni di depositi tabacchi, tabaccai, rappresentanti di orologi e occhiali, commessi in tutta Italia.

I malviventi, hanno spiegato il comandante della Compagnia Cc di Ancona capitano Luca Staro e quello della stazione di Brecce Bianche, maresciallo Giuseppe Caiazzo, partivano da Napoli il lunedì per fare colpi in giro per l'Italia, mirando sempre ad oggetti di altissimo valore. Nei fine settimana tornavano a casa per piazzare la refurtiva.
Utilizzavano auto pulite, ma in un caso si sono serviti di un furgone rubato ad Offagna. I rappresentanti dei vari prodotti venivano seguiti per centinaia di chilometri e, appena lasciavano l'auto incustodita, venivano alleggeriti della merce con il "bottone", un sofisticato congegno per disattivare ogni allarme.

Fra i vari colpi di cui sarebbe responsabile la banda, la tentata rapina al deposito tabacchi di Ancona, avvenuto nell'estate del 2010: l’assalto sarebbe stato preceduto da alcuni sopralluoghi tattici, di cui i militari hanno raccolto prove video.
Inoltre i banditi hanno ripulito due rappresentanti di occhiali a Camerano e Senigallia, derubandoli rispettivamente di 40 e 70 mila euro.

Fonte: ANSA e AGI
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento