Cronaca

Senigallia, operazioni antidroga: un arresto, due denunce e 4 segnalazioni

Un arresto, due denunce e quattro segnalazioni: questo il risultato delle operazioni antidroga e di controllo del territorio svolte dalla polizia e dai carabinieri di Senigallia fra giovedì e sabato

Un arresto, due denunce e quattro segnalazioni: questo il risultato delle operazioni antidroga e di controllo del territorio svolte dalla polizia e dai carabinieri di Senigallia fra giovedì e sabato.

SENIGALLIA. I carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato in stato di libertà D’A. S., classe 1984, per agevolazione all’uso di sostanze stupefacenti e P. F., classe 1981, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, entrambi residenti a Senigallia e già noti alle forze dell’ordine. Con loro sono state segnalate anche altre tre persone, tra i 22 e i 39 anni, per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti. I cinque sono stati “pizzicati” nel corso di una perquisizione domiciliare in cui gli uomini dell’arma hanno rinvenuto due involucri in plastica sigillati contenenti 78 mg ciascuno di “metadone”, una siringa per insulina inutilizzata, un laccio emostatico, del materiale idoneo al consumo ed alla liquefazione dello stupefacente del tipo eroina - nonché utensili già utilizzati per questo scopo - un bilancino elettronico per la pesatura e, infine, materiale per la custodia e la confezione di dosi di eroina.
Già nella giornata di ieri, sempre in seguito a perquisizione domiciliare, i militari avevano deferito in stato di libertà per il reato di agevolazione all’uso di sostanze stupefacenti e psicotrope, in concorso, G. L., classe 1958 e F. M. G., classe 1963, entrambi di Senigallia, conviventi, con problemi di tossicodipendenza e già noti alle forze dell’ordine, e segnalato P. M., classe 1968, di Marotta. In casa i carabinieri avevano trovato 1,4 grammi di eroina e un gran numero di siringhe usate abbandonate sui mobili dell’abitazione.

CESANO. È stato invece arrestato dagli agenti del Commissariato di Senigallia C. S., 36enne originario di Corinaldo, già noto alle forze dell’ordine e più volte segnalato per reati contro il patrimonio (compresi furti di rame), reati in materia di stupefacenti e possesso di armi. L’uomo, incrociato dai poliziotti nei pressi del centro commerciale Il Maestrale, non appena ha visto gli agenti ha cercato di fuggire. Rapidamente catturato e identificato, i poliziotti hanno poi scoperto il motivo della fuga: sull’uomo pendeva infatti un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Ancona a seguito di una condanna a mesi 6 di reclusione  per un episodio di spaccio di stupefacenti verificatosi a Senigallia lo scorso anno, a seguito del quale si era reso irreperibile. Ora si trova al carcere di Montacuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia, operazioni antidroga: un arresto, due denunce e 4 segnalazioni

AnconaToday è in caricamento