Giovani operatori giudiziari, sottoscritti alla Corte di Appello 24 contratti a tempo indeterminato

Sono 24 giovani operatori giudiziari che faranno parte degli Uffici Giudiziari del Distretto di Corte di Appello di Ancona per supplire ad una cronica carenza di organico

Corte d'Appello

ANCONA - Sono stati selezionati dai Centri per l’Impiego a novembre scorso e oggi hanno firmato un contratto a tempo indeterminato presso la Corte d’Appello. Sono 24 giovani operatori giudiziari che faranno parte degli Uffici Giudiziari del Distretto di Corte di Appello di Ancona per supplire ad una cronica carenza di organico. Hanno partecipato a un bando nazionale del Ministero per selezionare 616 candidati a ricoprire posti a tempo indeterminato presso gli Uffici Giudiziari di 13 regioni . La Regione Marche è la prima che ha concluso tutte le procedure di  selezione  grazie ad un ottimo lavoro di collaborazione tra gli uffici regionali dell’assessorato al Lavoro-Formazione e la Corte d’Appello. La Regione Marche, attraverso l’Ufficio di Coordinamento delle attività dei Centri per l’Impiego,  ha infatti gestito gli step procedurali ( raccordo operativo con il Ministero e le altre Regioni, predisposizione dell’avviso pubblico , gestione della fase intermedia per la raccolta delle adesioni, formazione delle graduatorie ed altri adempimenti) che hanno permesso di collocare al lavoro 8 operatori ad Ancona, 3 ad Ascoli Piceno, 1 a Camerino, 4 a Fermo, 4 a Macerata e 4 a Pesaro.

Molto soddisfatta l’assessore regionale al Lavoro- Formazione-Istruzione , Loretta Bravi che oggi ha partecipato in Corte d’Appello al momento della sottoscrizione dei contratti: ” Da novembre gli uffici regionali hanno lavorato per portare a compimento questa attività di inserimento al lavoro e un particolare ringraziamento va per tutti al dirigente Stefano Raia.  Va sottolineato – ha proseguito l’assessore – un matching virtuoso tra Regione e Corte d’Appello, cioè un lavoro di coordinamento e compatibilità tra uffici che  è andato oltre la reale e pur effettiva collaborazione istituzionale. Una modalità di lavoro su cui abbiamo investito molto sia a livello umano che economico per tutto il corso del mandato ove ce ne fosse opportunità e occasione, come è accaduto, ad esempio, per collegare e valorizzare sinergie tra mondo della Scuola e  mondo del Lavoro o ancora tra Centri per l’Impiego, tirocini formativi  e aziende. Quindi la sottoscrizione dei contratti , oggi, rappresenta sia un punto di arrivo che un punto di partenza , non solo perché questi giovani hanno acquisito competenze e ricopriranno ruoli adeguati alla loro formazione , non solo perché costituiscono una fonte di speranza di fronte ad una crisi occupazionale aggravata dall’emergenza Covid,  ma perché identificano un percorso virtuoso di come si possano dare risposte concrete quando la Pubbliche Amministrazioni sanno dialogare e lavorare insieme per costruire azioni efficaci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento