Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Numana, tragedia in via Urbino: uccide la moglie e il figlio e poi si toglie la vita

Un uomo ha ucciso a colpi di pistola la moglie, dalla quale si stava separando, e il figlioletto piccolo, per poi rivolgere l'arma contro sé stesso e uccidersi

Una terribile tragedia si è consumata martedì mattina a Numana, e più precisamente nella frazione di Marcelli, in via Urbino, attorno alle 11 e 30: un operaio di 39 anni, Daniele Antognoni ha ucciso a colpi di pistola la moglie, Paula Corduneanu, una giovane cittadina romena di 28 anni dalla quale si stava separando, e il figlioletto piccolo, di appena 5 anni, per poi rivolgere l’arma contro sé stesso e uccidersi. Come si è detto la coppia si stava separando, e il 39enne non viveva attualmente con la famiglia. Questa mattina l'uomo si è presentato nella casa che aveva condiviso con la donna, dove si è consumato il dramma. L'arma utilizzata, una Beretta, era regolarmente detenuta; l'uomo era infatti un appassionato di Tiro a segno.

A quanto pare Antognoni avrebbe chiamato al telefono la ex, avvisandola che sarebbe venuto per parlare, prima di recarsi nell'abitazione, e la donna avrebbe contattato il 112 per riferire la cosa. I Carabinieri si sono allora subito recati presso l'abitazione di Marcelli, ma quando sono arrivati sul posto purtroppo la tragedia aveva già avuto luogo. Inutile purtroppo l'arrivo dei soccorsi, tra cui l'eliambulanza: per i tre non c'è stato nulla da fare.

Il sindaco di Numana Gianluigi Tombolini ha proclamato con un'ordinanza tre giorni di lutto cittadino.

Numana-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Numana, tragedia in via Urbino: uccide la moglie e il figlio e poi si toglie la vita

AnconaToday è in caricamento