Omicidio Rapposelli, c'è la svolta nelle indagini: accusato il figlio Simone

Secondo quanto raccontato da "Chi l'ha Visto?" Giuseppe Santoleri, l'ex marito della donna uccisa, avrebbe raccontato alla pm di una lite tra madre e figlio, degenerata poi nell'omicidio

Sarebbe stato Simone Santoleri ad uccidere la madre Renata Rapposelli. Un colpo di scena quello emerso nell'inchiesta sull'omicidio della pittrice teatina, uccisa l'ottobre dello scorso anno e trovata morta a Tolentino. Dopo circa un anno dal fatto di sangue sono ancora in carcere l'ex marito Giuseppe Santoleri ed il figlio Simone, accusati entrambi di concorso in omicidio e occultamento di cadavere. L'articolo di CHIETITODAY.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri sera, durante la trasmissione di Rai 3 "Chi l'ha Visto?" si è tornati a parlare del caso. Proprio dal programma, che si è occupato della vicenda sin dal momento della scomparsa della Rapposelli, è uscita la notizia che l'ex marito Giuseppe Santoleri, nel corso di una deposizione spontane al pm Enrica Medori, avrebbe accusato il figlio Simone. Sarebbe stato proprio quest'ultimo, secondo il racconto del padre, ad uccidere la pittrice, a seguito di una lite degenerata fino all'uccisione della donna. Secondo quanto si è appreso Giuseppe avrebbe rivelato questi importanti particolari ad alcuni detenuti del carcere teramano di Castrogno, i quali avrebbero in seguito chiesto di informare il magistrato. Il figlio Simone intanto si trova nel carcere di Villa Stanazzo, a Lanciano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento