menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
i carabinieri all'ospedale di Osimo

i carabinieri all'ospedale di Osimo

Omicidio di Osimo, il sopravvissuto: «Erano quattro, ci hanno aggrediti»

Sono le prime dichiarazioni del collaboratore della vittima, un trentenne rintracciato dai carabinieri con ferite e ora ricoverato all'ospedale cittadino

Erano in ambulanza quando sono stati affiancati da un'auto. «Sono scese quattro persone e ci hanno aggredito». Sono state queste le prime dichiarazioni del collaboratore di Olindo Pinciaroli, il veterinario maceratese ucciso a coltellate stamani lungo la strada Chiaravallese, Comune di Osimo, percorsa in direzione di Polverigi per lavoro. Il giovane, anche lui ferito, viene sentito in queste ore dai carabinieri. Si cercano riscontri al suo racconto, e soprattutto si cerca di ricostruire il movente della supposta aggressione.

Pinciaroli, 54 anni di Macerata, è stato trovato morto con delle ferite da arma da taglio. Anche il collaboratore, un italiano di 30 anni, è rimasto ferito. È stato rintracciato dai carabinieri e ora si trova ricoverato all'ospedale di Osimo. Fra le ipotesi al vaglio del pm Marco Pucilli quella di una rapina o di una discussione degenerata nell'accoltellamento, ma non si escludono altri possibili scenari. Pinciaroli, molto conosciuto nel settore dell'equitazione, si stava recando a Polverigi per prestare assistenza medica ad un maneggio. Il corpo è stato trovato a bordo dell'ambulanza sanitaria con la quale si era messo in viaggio insieme all'assistente. Sul posto sono accorsi i carabinieri di Osimo e del reparto operativo di Ancona, e il 118. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento