rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca Senigallia

Omicidio Matteuzzi, la squadra condanna Padovani: «Era già fuori rosa, certi che la giustizia faccia il suo corso»

La Sancataldese, club in cui militava il 26enne accusato dell’atroce omicidio, si è espressa sulla vicenda con parole di condanna

SENIGALLIA- Si era allontanato senza giustificazioni, si apprende dall’articolo di BolognaToday, così il 26enne Giovanni Padovani – senigalliese e accusato dell’atroce omicidio della 56enne Alessandra Matteuzzi - è stato messo "fuori rosa". Lo precisa la Sancataldese Calcio in una nota che condanna "senza se e senza ma ogni violenza e femminicidio. Non riusciamo a trovare le parole per commentare i fatti che si sono verificati a Bologna, per la furia e la ferocia che ha subito Alessandra Matteuzzi - si legge - Ciò che proviamo in questo momento è shock e sgomento".

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni sembra che Padovani stesse aspettando la 56enne sotto casa, in via dell'Arcoveggio, e lì, davanti al portone, l'ha ammazzata. Questa la precisazione del club siciliano: "La Società Sancataldese Calcio tiene a puntualizzare che il calciatore Giovanni Padovani già lo scorso sabato 20 agosto era stato messo fuori rosa a causa del suo ingiustificato allontanamento. La dirigenza verde amaranto si stringe al dolore della famiglia della vittima, certi che la legge faccia il suo corso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Matteuzzi, la squadra condanna Padovani: «Era già fuori rosa, certi che la giustizia faccia il suo corso»

AnconaToday è in caricamento