Omicidio Brutti, sopralluogo nella villa: sequestrati abiti e computer

Alcuni abiti ed un pc. E' questo il materiale prelevato dagli agenti del commissariato di Fabriano, dopo il sopralluogo nella villetta di via Broganelli, dove i 25 luglio è stata uccisa Maria Bruna Brutti

Alcuni abiti ed un pc. E' questo il materiale prelevato dagli agenti del commissariato di Fabriano, dopo il sopralluogo nella villetta di via Broganelli, dove il 25 luglio è stata uccisa Maria Bruna Brutti, la 76enne massacrata con il calcio di una pistola da soft air

Per il delitto è sospettata una delle due figlie della vittima, la 41enne Consuelo Galea. La donna si trova ancora in stato di fermo presso il reparto di psichiatria dell'ospedale di Senigallia.  La convalida potrebbe tenersi nella giornata di domani davanti al gup di Ancona Carlo Cimi. 
Secondo l'accusa avrebbe colpito la madre più volte, fino a spaccarle il cranio. Poi si sarebbe cambiata lasciando i vestiti sporchi all'interno dell'abitazione prima di uscire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento