rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Omicidio di Civitanova, la moglie di Alika: «Lo voglio guardare negli occhi, perchè ha ucciso mio marito?»

"Voglio guardare quell'uomo negli occhi e chiedergli perché l'ha fatto. Perché ha ucciso mio marito", dice disperata Charity, moglie del 39enne Alika Ogorchukwu

CIVITANOVA - In corso Umberto I, davanti al telo bianco che è stato messo sul corpo di Alika Ogorchukwu arriva la moglie. «Voglio guardare quell'uomo negli occhi e chiedergli perché l'ha fatto. Perché ha ucciso mio marito». dice disperata Charity, la moglie del 39enne brutalmente ucciso nel pomeriggio di ieri dal 32enne Filippo Claudio Ferlazzo. Un episodio che ha lasciato tutti sotto choc. A neppure 24 ore dal delitto resta il dolore della moglie di Alika, restano i dubbi sul perché e resta il fatto che nonostante in strada ci fossero altre persone, nessuno abbia tentato di sottrarre la vittima alla furia del suo aggressore. 

Di episodio che "ha scosso e addolorato tutti" parla il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica. "A nome della città tutta - scrive in un post su Facebook -, esprimo la più ferma condanna verso azioni di tale natura e verso ogni forma di violenza che non può trovare alcun fondamento ed alcuna giustificazione. Questo inaccettabile episodio ci invita tutti a non abbassare mai la guardia contro ogni forma di violenza. Siamo vicini alla famiglia della vittima e continueremo a fare tutto quello che è in nostro potere per combattere la violenza  e per favorire la pacifica convivenza e la tolleranza. Sto seguendo in prima persona, con le competenti autorità, gli sviluppi della questione. Esprimo un sentito ringraziamento alle forze dell'ordine, al prefetto e al questore per il lavoro che stanno svolgendo e per la pronta risposta data, che ha già consentito di assicurare alla giustizia l'autore del delitto.  Fondamentale è stato il supporto del sistema di videosorveglianza di cui Civitanova è dotata.  Trattasi di un episodio gravissimo ma che non può descrivere la realtà della nostra città. Civitanova è una città pacifica, accogliente, sicura  e questa sera è sgomenta per una vicenda estranea al suo carattere e alla sua anima. Una preghiera per la vittima".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Civitanova, la moglie di Alika: «Lo voglio guardare negli occhi, perchè ha ucciso mio marito?»

AnconaToday è in caricamento