Le ossa dell'Hotel House sono di Cameyi, ora si indaga per omicidio

I primi riscontri su un capello e su un dente danno un dato pressoché certo. La Procura di Macerata ha aperto un nuovo fascicolo sulla 15enne bengalese scomparsa nel 2010

Cameyi Mosammet

Uccisa. Proprio come si era ipotizzato in un primo momento ma poi, senza un cadavere e nel silenzio generale della comunità bengalese, non si era riusciti a dimostrare facendo arrivare l'inchiesta all'archiviazione. Cameyi Mosammet, la 15enne bengalese residente ad Ancona, scomparsa nel nulla nel maggio del 2010, è stata  uccisa e sepolta nei pressi dell'Hotel House. Proprio dove venivano perse allora le sue tracce. L'esito dell'esame del dna è stato comunicato nel pomeriggio di giovedì alla madre della ragazza, la signora Fatema, che è stata accompagnata in questura insieme al figlio maggiore. E' stato proprio in via Gervasoni che i sospetti, per la famiglia, sono diventati certezza. 

Cameyi è stata sempre cercata nei pressi dei palazzoni di Porto Recanati, ma senza esito. Secondo la Procura l'ipotesi è che la ragazza sia arrivata in treno da Ancona, si sia recata all'Hotel House, dove viveva il suo fidanzatino dell'epoca, e lì sia stata uccisa per poi essere sotterrata. La certezza, pressoché al 100%, è arrivata nei giorni scorsi dagli accertamenti della medicina legale di Torrette sul tavolo della Procura di Macerata. Il dna estratto da un dente e da un capello corrispondono a quelli della madre della ragazzina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento