rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Palombare / Via Alessandro Maggini, 120

Il killer era già stato denunciato: aveva picchiato una ragazza per un passaggio

Proprio dal passato del presunto killer di via Maggini emergono storie di minacce e violenze, come quella del novembre 2019, quando aveva picchiato una ragazza

No, non capita dal giorno alla notte un delitto come quello di via Maggini. Quella furia, che ha mosso la mano assassina di Mattia Rossetti, è esplosa solo dopo essere stata covata da tempo in un delirio slatentizzatosi chissà quanto tempo fa e magari legittimato da chi preferiva sminuire o voltarsi dall’altra parte, ma anche alimentato e caricato dalle sostanze stupefacenti, come la cocaina, che lo stesso presunto killer aveva detto di usare nel video choc postato sui social, ora agli atti dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Ancona che, guidati dal comandante Vittorio De Lisa, hanno messo le manette al 26enne e ora indagano per ricostruire nei minimi dettagli la tragedia del giorno dell’Immacolata nel capoluogo dorico. 

Ed è proprio dal passato di Rossetti che emergono storie di minacce e violenze. Nel novembre 2019, l’autore dell’assassinio di Michele Martedì era stato querelato da una giovane anconetana per lesioni e minacce. Che cosa era successo? Si era rifiutata di dare un passaggio a Rossetti al termine di una serata in discoteca e così lui le ha messo le mani addosso. Schiaffi e pugni in faccia. L’ha tramortita fino a mandarla al Pronto Soccorso con un trauma cranico, per una prognosi totale di 30 giorni. Ma non sarebbe finita lì perché, nei mesi successivi, Rossetti avrebbe continuato a minacciarla di morte, dicendole che l’avrebbe fatta sparire. L’avrebbe terrorizzata anche con pedinamenti e poste nei pressi di casa sua e sugli autobus che la giovane prendeva per spostarsi in città. Un incubo durato fino allo scorso aprile. 

Mattia voleva uccidere, verso la verità con una perizia psichiatrica e una sui cellulari

«Ho parlato con il killer pochi minuti prima che uccidesse, cercava una ragazza»

Mattia era già stato denunciato per aver picchiato una ragazza

A caccia del parrucchiere dal giorno prima, la madre di Mattia al 113: «Cercatelo, ho paura»

«Michele ha fatto morire Chester Bennington», il delirio social del presunto killer | VIDEO

Michele ucciso con 9 coltellare, ipotesi movente passionale: «Dovevo vendicarmi»

Video - Le immagini del luogo del delitto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il killer era già stato denunciato: aveva picchiato una ragazza per un passaggio

AnconaToday è in caricamento