Accuse e denunce sulle offerte per l'orfano di Rigopiano: sbloccato il fondo

I soldi raccolti dal Comune non erano stati devoluti in attesa dell'autorizzazione del tribunale. Nel frattempo c'è chi ha richiesto indietro la somma

L'hotel Rigopiano come è apparso ai soccorritori

A quasi due anni di distanza dalla tragedia dell'hotel Rigopiano, al piccolo Samuel che in quella valanga perse il padre e la madre non era arrivato ancora un soldo di tutte le offerte raccolte dal Comune nell'immediatezza degli eventi. Fino a ieri. Già perché solo oggi il Comune ha ricevuto l'autorizzazione del giudice tutelare di Chieti che ha autorizzato il tutore provvisorio del piccolo ad accettare il versamento. I soldi sono rimasti per tutto questo tempo in un conto corrente dedicato e non sono mancate le polemiche nei giorni scorsi tanto che il sindaco Simone Pugnaloni è arrivato alle denunce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ero certo dell'esito positivo – scrive sui social il sindaco - purtroppo ho dovuto depositare proprio ieri la querela contro coloro che hanno calunniato il buon nome mio e del Comune di Osimo». La questione sui soldi pro Samuel era nata dalla decisione di una donatrice che, non vedendo i soldi arrivare a destinazione, aveva chiesto e ottenuto la restituzione di 360 euro. Situazione che aveva scatenato la bagarre politica e che ora, per fortuna, sembra essere arrivata a buon esito. Al netto di eventuali strascichi giudiziari rispetto alla denuncia di Pugnaloni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento