Nuovo Salesi, ora c’è il nome della ditta: tutti i passi per aprire il cantiere

La ditta ha ottenuto l’appalto provvisorio, partono le pratiche per l’apertura del cantiere

Il progetto del nuovo Salesi

Buste aperte, appalto affidato, ora si aspettano i tempi tecnici cioè i certificati. A costruire il nuovo ospedale Salesi accanto al Pronto Soccorso di Torrette sarà la Rizzani-De Eccher, impresa di costruzioni con sede a Pozzuolo del Friuli in provincia di Udine. Alla ditta è stata formalmente affidata l’assegnazione provvisoria dei lavori, che sarà convertita in definitiva entro i prossimi 60 giorni. E’ quello infatti il termine entro il quale la società friulana dovrà inoltrare alla Regione la documentazione necessaria per poter procedere (certificazioni antimafia e altre pratiche burocratiche). Dal giorno in cui le pratiche saranno consegnate scatteranno ulteriori 60 giorni per l’apertura del cantiere. La Rizzani-De Eccher ha vinto la gara con un ribasso del 3%, cioè di 1 milione e 600 mila euro. Il finanziamento complessivo per il nuovo ospedale  ammonta a 57 milioni di euro ma il costo effettivo dei lavori, esclusa IVA e spese tecniche, è pari a 46milioni di euro. Il Ministero della Salute contribuirà con 22 milioni di euro, il resto lo metterà sul piatto la stessa Regione Marche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto è già noto: il nuovo Salesi sarà costruito accanto al Pronto Soccorso di Torrette, ma prima dovranno essere effettuate due operazioni: la demolizione e lo spostamento della camera mortuaria dell’ospedale regionale ma soprattutto il trasferimento della centrale elettrica che garantisce il funzionamento del nosocomio. «La questione è delicata perché l’ospedale funziona e dovrà funzionare anche con il cantiere aperto» ha spiegato il responsabile della segreteria di presidenza della Regione Marche, Fabio Sturani. Se tutto filerà liscio il cantiere del nuovo pediatrico sarà aperto entro l’estate prossima e il tempo previsto dal contratto per la conclusione dei lavori è di 700 giorni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento