Cronaca

Estate sicura in riviera: i carabinieri al lavoro con i controlli a tappeto

Durante l’attività, che hanno visto l’impiego complessivo di 14 militari e 7 autoradio, sono state controllate strutture ricettive, ma anche stabilimenti balneari e spiagge libere

Carabinieri durante i controlli

I Carabinieri di Osimo, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio “Spiagge sicure – estate 2021” programmati dal Comando Provinciale di Ancona, hanno predisposto una serie di iniziative per garantire la maggior sicurezza tanto dei frequentatori delle località turistiche, anche in relazione alle recenti ordinanze emesse dai Sindaci di Sirolo e Numana, quanto di coloro che hanno deciso di trascorrere le vacanze nei centri abitati di residenza. Durante l’attività, che hanno visto l’impiego complessivo di 14 militari e 7 autoradio, sono state controllate strutture ricettive, ma anche stabilimenti balneari, spiagge libere lungo tutto il tratto della Riviera del Conero, autostazioni del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Nello specifico sono state identificate 79 persone, 53 veicoli e 62 documenti, contestate 7 infrazioni al Codice della strada. 


Più in particolare i controlli hanno riguardato le spiagge libere di Marcelli e Numana, ove vige il divieto di accesso dalle mezzanotte alle sei del mattino, per poi proseguire nel centro cittadino della medesima Frazione. Gli accertamenti hanno riguardato passanti e giovani che sostavano in Piazza Miramare e nell’area del parcheggio nei pressi del porto turistico. Controlli anche nel centro storico di Sirolo, dove i militari sono intervenuti lungo le vie Giulietti e via Verdi,in seguito ad un litigio scoppiato tra due gruppi di ragazzi. Uno di loro era anche ubriaco. I carabinieri li hanno invitati al rispetto della quiete pubblica e del riposo notturno, evitando schiamazzi molesti ed assembramenti chiassosi. Nella circostanza, è stata assicurata l’osservanza dell’ordinanza del sindaco di Sirolo che prevede la chiusura alle ore due dei bar, pizzerie, ristoranti del centro storico, e il riordino dei locali entro le ore tre, limitando al massimo i rumori per tali operazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate sicura in riviera: i carabinieri al lavoro con i controlli a tappeto

AnconaToday è in caricamento