Numana, la sosta diventa 2.0: il pagamento potrà essere effettuato con l'app EasyPark

L’App EasyPark è disponibile per Android, iPhone e Windows Phone, e offre all’utente la possibilità di risparmiare tempo, non dovendo più ricorrere al parcometro

Anche quest’anno a Numana il servizio di pagamento dei parcheggi nelle “strisce blu” può essere effettuato, oltre ai tradizionali metodi di pagamento, anche tramite la App EasyPark,  il servizio di mobile parking, che offre agli automobilisti una soluzione comoda e facile per la gestione ed il pagamento della sosta, tramite una App dedicata, scaricabile gratuitamente sul proprio cellulare.

L’App EasyPark è disponibile per Android, iPhone e Windows Phone, e offre all’utente diversi vantaggi: l’utente risparmia tempo nelle operazioni di sosta, non dovendo più ricorrere al parcometro, alle monetine ed ai tagliandi; può prolungare la durata della sosta direttamente dal proprio cellulare, ovunque si trovi, o interrompere anticipatamente al rientro in auto, e pagare solo per la sosta effettivamente consumata, nel rispetto delle tariffe stabilite dall’Amministrazione comunale e comunicate dal gestore della sosta; infine può utilizzare il servizio nelle altre città, italiane ed estere, in cui è disponibile il servizio. Per usufruire del servizio l’automobilista, mediante la propria carta di credito o paypal, può scegliere tra il pacchetto Large, conveniente per chi sosta spesso, che ha un canone mensile di 2,99€ o lo Small, ideale per gli utenti occasionali, non avendo alcun costo fisso ma una commissione pari al 15% su ogni sosta effettuata. Tutti i costi sono aggiuntivi rispetto all'importo delle soste, calcolati secondo le tariffe stabilite dall’Amministrazione Comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento