Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

Choc tra i fedeli, ci è voluta un'ora per sedare la donna: il sindaco e i carabinieri hanno aiutato i soccorritori del 118. Annullata la messa di Santa Lucia

Foto d'archivio

Ha parcheggiato l'auto, è entrata di corsa in chiesa, poi è salita sull’altare e si è messa a pregare. Completamente nuda, nonostante le temperature rigide e il vento gelido. Choc ieri pomeriggio nella parrocchia di San Nicola a Sirolo, dove una trentenne in evidente stato confusionale ha dato scandalo tra i fedeli accorsi per la messa di Santa Lucia.

Erano le 18. Tra i presenti, pure il sindaco Filippo Moschella e il gruppo corale e strumentale “Città di Sirolo” che avrebbe dovuto animare la celebrazione e poi intonare canzoni di Natale nel piazzale esterno. La funzione religiosa e il momento musicale sono stati annullati per il licenzioso fuori programma. L’imbarazzo generale si è trasformato in paura quando in chiesa è intervenuto il 118, dal momento che la donna non si faceva avvicinare da nessuno, nemmeno dal parroco e dal sindaco che hanno provato a coprirla e a parlarci, e minacciava di denunciare chiunque l'avesse toccata. Alla vista dei soccorritori, si è messa a urlare come un'indemoniata e tirare calci perché non voleva farsi accompagnare all’ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto, è stato necessario chiamare i rinforzi: sono sopraggiunti i carabinieri di Sirolo, con il comandante Alfredo Russo, che hanno sgomberato la chiesa e bloccato la donna per consentire alla dottoressa del 118 di sedarla ed effettuare il Tso. Ci è voluta quasi un’ora per caricarla in ambulanza e portarla all’ospedale di Torrette, dove ora è sotto osservazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento