Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Piano

L'Associazione Commercianti e Artigiani del Piano sulla protesta di Corso Carlo Alberto

L'Associazione Commercianti e Artigiani del Piano rende noto che non approva le motivazioni che hanno portato alcuni commercianti della zona a questa singolare forma di protesta per i seguenti motivi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

L'Associazione Commercianti e Artigiani del Piano costituitasi a Marzo di quest'anno con il preciso scopo di rivalutare al zona, rende noto che non approva le motivazioni che hanno portato alcuni commercianti della zona a questa singolare forma di protesta per i seguenti motivi:

Pur apprezzando la buona volontà da parte di chi, per rendere più accogliente la zona antistante la propria attività, decide di "rimboccarsi le maniche" vecchio stile e contribuire alla pulizia, vogliamo sottolineare che le linee guida dell'Associazione sono quelle di trovare un dialogo civile e proficuo con le autorità e con le istituzioni, non di contrapporsi e di lamentarsi solamente. Noi dell'Associazione abbiamo a lungo cercato un incontro con i responsabili per la pulizia delle strade, delle siepi e dei cespugli che si trovano sia in Corso Carlo Alberto, sia in via Giordano Bruno e siamo riusciti ad ottenere i primi segnali di collaborazione.

Sappiamo che non si possono risolvere in breve tempo i problemi che perdurano da anni e pertanto siamo contenti che qualcosa si sia mosso e vogliamo continuare su questa strada. Le siepi di tutto Corso Carlo Alberto e i cespugli di via Giordano Bruno che, oltre ad essere stati scambiati per discariche, spesso sono stati teatri di spaccio, sono stati potati e ripuliti. Da tempo stiamo cercando di ottenere un incontro con il Sindaco e con i rappresentanti del Comune di Ancona affinché, senza ledere i diritti di nessuno, si possa fare qualcosa per il "vagabondaggio" come è stato fatto in quasi tutti i Comuni limitrofi.

Con le Autorità di Pubblica Sicurezza c'è un dialogo continuo e costante per incrementare la sorveglianza nel quartiere.
Questa protesta potrebbe essere da noi sostenuta qualora lo scopo fosse quello di sensibilizzare la popolazione, i cittadini e comunque tutti i frequentatori del quartiere a mantenere la pulizia e il decoro delle strade perché la civiltà dell'uomo si misura anche dalle condizioni igieniche in cui vive.

Il Segretario Maria Cristina Guardianelli
Il Presidente Massimo Domizi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Associazione Commercianti e Artigiani del Piano sulla protesta di Corso Carlo Alberto

AnconaToday è in caricamento