Ferragosto, il vademecum del Comune: le regole di sicurezza anti Covid

La regola principale è quella di evitare il più possibile i luoghi troppo affollati, ma non è certo l'unica

Foto Ansa

In vista del week-end di ferragosto il Comune ricorda a tutti, cittadini, turisti, operatori economici il giusto comportamento da tenere in questo periodo di emergenza covid. La regola principale da osservare è quella di evitare il più possibile i luoghi troppo affollati e di ridurre al minimo i contatti con persone che non fanno parte della propria cerchia di conoscenze.

“Si ricorda che il divieto di assembramento continua a valere su tutte le aree pubbliche e che l’obbligo di indossare la mascherina permane in tutti i locali al chiuso e all’aperto quando non è garantita la distanza interpersonale di almeno un metro – si legge in una nota- si consiglia un frequente e accurato lavaggio delle mani e, nelle situazioni in cui questo non è possibile, una attenta sanificazione con l’uso gel specifici. per gli operatori economico-commerciali l’obbligo di mascherina e sanificazione delle mani è previsto in tutte le fasi del servizio alla clientela. i titolari di locali pubblici sono tenuti a garantire lo spazio interpersonale tra i propri clienti con l’unica eccezione di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare o stabilmente conviventi e a evitare assembramenti sia all’interno dei locali che nelle immediate adiacenze e pertinenze”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Al fine di garantire una tracciabilità dei contatti si invita i gestori dei pubblici esercizi a tenere nota dei clienti serviti presso i propri locali (se non di tutti, almeno di un nominativo per ogni gruppo)- continua la nota- si ricorda inoltre che gli stabilimenti balneari cessano ogni tipo di attività al massimo entro le ore 24.00 nelle giornate di venerdì e sabato come da ordinanza vigente. l’orario di permanenza sull’arenile per tutti termina a mezzanotte. Non ci sono deroghe neanche alla diffusione sonora che è prevista fino alle ore 02.00 in centro storico e alle ore 03.00 nel resto del territorio comunale come da specifica ordinanza e regolamento vigenti. Per quanto riguarda la somministrazione di bevande alcooliche questa termina tutte le notti alle ore 3.00 per non riprendere nelle tre ore successive tranne la notte tra sabato 15/08 e domenica 16/08 per la quale è prevista una deroga su tutto il territorio nazionale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento