Norme anti contagio, false giustificazioni e mancato rispetto degli orari: 8 le denunce

Complessivamente sono 8 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale

Nelle giornate dell’10 e 11 marzo, i Carabinieri del Comando Provinciale di  Ancona hanno effettuato dei controlli per far rispettare le disposizioni governative normative per il contrasto ed il contenimento del diffondersi del virus COVID-19. Nel corso dei servizi, che hanno visto dispiegati in provincia oltre 400 carabinieri, sono state controllate complessivamente 714 persone e sono state acquisite 212 autocertificazioni molte delle quali redatte in occasione del controllo, e su cui sono in corso i dovuti accertamenti. Inoltre, sono stati controllati 476 esercizi pubblici al fine di verificare il rispetto delle distanze di sicurezza e dell'orario di chiusura. Complessivamente sono 8 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.

Due di loro sono state denunciate dai carabinieri della Compagnia di Fabriano. Si tratta di un 67enne controllato dalla stazione di Cerreto d’Esi mentre circolava con la propria autovettura fuori dalla propria residenza, senza alcuna causa giustificativa. Oltre a lui anche un 40enne di Fabriano sorpreso all’interno di un bar sebbene sottoposto alla permanenza domiciliare fiduciaria nella propria abitazione. Anche l’isolamento domiciliare in quarantena, come misura cautelativa contro l’epidemia del coronavirus, comporta l’obbligo di attenersi a una disposizione dell’autorità, 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due persone invece sono state denunciate dai carabinieri della Compagnia di Jesi. Si tratta di un cittadino marocchino 53enne e di un 47enne, sorpresi in città senza un giustificato motivo. Due le denunce anche da parte dei carabinieri della Compagnia di Osimo. Un cittadino nigeriano 35enne, residente a Parma, fermato ad Augliano dove si trovava senza giustificato motivo e un iraniano 49enne che, come accertato alle ore 20 di ieri dai militari di Castelfidardo, aveva tenuto aperta la sua “Pizzeria Aris", fuori dall’orario previsto. Una persona è stata denunciata a Senigallia. Si tratta di un 72enne di Osimo che ha contattato i carabinieri temendo il furto del suo furgone parcheggiato nei pressi di un distributore di carburante di Marzocca. Il mezzo è stato invece ritrovato poco dopo dai militari regolarmente parcheggiato, ma all’interno dell’area di sosta di un altro distributore di Senigallia. E' stato quindi accertato che l’uomo aveva dimenticato l’esatta area di sosta dove aveva in precedenza parcheggiato il furgone e che era giunto a Senigallia per farsi un giro in bicicletta, scaricata dal mezzo, sino a Pesaro. L'ultima denuncia è avvenuta a Falconara. In particolare, nella serata di ieri, i militari hanno accertato che un ristorante del centro non stava osservando l’orario di chiusura del locale, prevista per le ore 18.00, somministrando ad un avventore cibi e bevande. L’attività è stata sospesa ed il titolare denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento