La nonna si rifiuta di dargli 50 euro, lui va fuori di testa ed inizia a minacciarla: arrestato

Il 21enne, affetto da problemi di tossicodipendenza, da circa un anno, ogni volta che i genitori e la nonna gli rifiutavano le continue richieste di denaro, reagiva con comportamenti violenti

foto di repertorio

MONTEMARCIANO - E' finito ai domiciliari in comunità il 21enne di Montemarciano arrestato lo scorso 9 luglio per “maltrattamenti in famiglia” per aver violato più volte la misura cautelare dell’«allontanamento dall’abitazione familiare con divieto di avvicinamento alle persone offese nonché ai luoghi dalle stesse frequentati», applicata dal Tribunale di Ancona all’esito dell’udienza di convalida dell’arresto.

Ieri, i carabinieri della Stazione di Montemarciano hanno dato esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Ancona, che ha sostituito la precedente misura cautelare applicando quella degli arresti domiciliari in una Comunità terapeutica, in attesa del processo. I Carabinieri, infatti, qualche giorno fa, hanno accertato che il 21enne aveva violato la prima misura imposta dopo l’udienza di convalida dell’arresto entrando nella casa familiare e insultando la madre, inoltre, in precedenti occasioni, si era presentato davanti al cancello di casa andandosene solo su richiesta della donna.

Il 21enne era stato arrestato la sera del 9 luglio quando i militari erano stati costretti ad intervenire presso l’abitazione dove il giovane viveva con i genitori e la nonna, in quanto aveva dato in escandescenza sbattendo le porte, scagliando in aria tutto ciò che gli era capitato sotto mano, urlando e minacciando la mamma e la nonna che si erano rifiutate di dargli 50 euro. Le immediate indagini consentirono di documentare che il 21enne, affetto da problemi di tossicodipendenza, da circa un anno, ogni volta che i genitori e la nonna gli rifiutavano le continue richieste di denaro, reagiva con comportamenti violenti, danneggiando gli arredi presenti in casa, minacciando fino ad arrivare ad alzare le mani contro i genitori. Pertanto il 21enne venne dichiarato in arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale, gravissimo il bimbo di 5 anni: è in coma al Salesi

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Non c'è pace per il ristorante più chic della città: Il Passetto spegne di nuovo le luci

  • Terribile frontale, nuovo bollettino: «Il bambino è ancora in condizioni critiche»

  • Terribile schianto fra due auto, tre feriti: gravissimi una mamma e il suo bambino

  • Terribile frontale, nuovo bollettino medico: «Bambino in condizioni critiche»

Torna su
AnconaToday è in caricamento