Nomadi: blocco dell'A14 ieri, oggi sosta forzata allo stadio del Conero

Autostrada bloccata, ieri, per la protesta di una carovana di nomadi sgomberati da Pesaro e scortati dalla polizia fuori dalle Marche, verso sud. Oggi sono stati bloccati allo Stadio del Conero per l'arrivo di Napolitano

Sono stati fermati allo stadio del Conero i nomadi che ieri avevano bloccato l'autostrada bloccata, all'altezza del casello di Ancona Nord: la carovana di rom, sgomberati da Pesaro e scortati dalla polizia fuori dalle Marche, aveva sganciato le roulotte dalle auto e occupato la sede stradale. La protesta ha coinvolto di un centinaio di persone, e la situazione ha visto moment di alta tensione, nonostante la presenza in forze di agenti della polizia (anche del Reparto mobile di Senigallia), polstrada, Digos, e carabinieri.

La stazione nord è rimasta chiusa per circa un’ora, con il traffico deviato su Ancona Sud, poi il traffico autostradale è ripreso regolarmente. Non si sono registrati particolari incidenti.
Il gruppo è stato infine convogliato nel piazzale dell'ex concessionaria Mariotti, per l'identificazione ed altri accertamenti di polizia.

Oggi il gruppo era partito da Porto Sant'Elpidio erano diretto a Rimini, ma sono stati fatti uscire ad Ancona e sistemati provvisoriamente nel parcheggio dello stadio del Conero per garantire l'ordine in concomitanza con l'arrivo del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Pesaro. La carovana resterà probabilmente nel parcheggio fino a questa sera o domani. L'operazione, coordinata dalla Questura di Ancona, si è svolta senza problemi. "Non diamo fastidio a nessuno - dicono i nomadi -, fra di noi non ci sono ricercati o persone che hanno guai con la giustizia. Vogliamo solo continuare a vivere come abbiamo sempre fatto, spostandoci quando serve".

Fonte: ANSA
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento