Notte brava al night, paga con gli assegni rubati: a processo

A processo un uomo che ha pagato una serata tra cocktail e ballerine con titoli non suoi, risultati poi sottratti a un ristoratore

Per una serata tra cocktail e ballerine era arrivato un conto da 800 euro che era stato pagato con due assegni. Peccato che i titoli fossero risultati rubati a un ristoratore di Chiaravalle. Per questo motivo uno jesino di 44 anni è finito a processo. Ieri, in Tribunale ad Ancona il processo a carico dell'uomo, che dovrà rispondere di truffa, ricettazione e sostituzione di persona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare del night, di Marina di Montemarciano, si è costituito parte civile. I fatti risalgono al 2013. Il titolare si era reso conto il giorno dopo quando è andato in banca a cambiare gli assegni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

  • Party abusivo al porto, in consolle c'era pure il Dj: ora sono guai per il titolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento