Notte brava al night, paga con gli assegni rubati: a processo

A processo un uomo che ha pagato una serata tra cocktail e ballerine con titoli non suoi, risultati poi sottratti a un ristoratore

Per una serata tra cocktail e ballerine era arrivato un conto da 800 euro che era stato pagato con due assegni. Peccato che i titoli fossero risultati rubati a un ristoratore di Chiaravalle. Per questo motivo uno jesino di 44 anni è finito a processo. Ieri, in Tribunale ad Ancona il processo a carico dell'uomo, che dovrà rispondere di truffa, ricettazione e sostituzione di persona.

Il titolare del night, di Marina di Montemarciano, si è costituito parte civile. I fatti risalgono al 2013. Il titolare si era reso conto il giorno dopo quando è andato in banca a cambiare gli assegni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento