Inquinamento del torrente Nevola, individuati e denunciati i responsabili

Le indagini, condotte dal personale di vigilanza della Provincia di Ancona, hanno permesso di individuare i responsabili, che sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria

Foto di repertorio

Nei giorni scorsi, durante il servizio di presidio del territorio, la polizia provinciale di Ancona ha osservato un rilevante inquinamento del torrente Nevola. Immediatamente sono stati avvisati i tecnici dell'Arpam per i campionamenti delle acque. Le indagini, condotte dal personale di vigilanza della Provincia di Ancona, hanno permesso di individuare i responsabili, che sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria. In attesa dell'esito delle analisi, le indagini proseguiranno anche nei prossimi giorni per accertare responsabilità anche di altri soggetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento