Neve, nuova proroga alla chiusura delle scuole: al lavoro più di cento spalatori

Agli automobilisti si fa ancora una volta presente di spostarsi soltanto se dotati di gomme termiche o catene e si raccomanda a tutti, automobilisti e pedoni di fare particolare attenzione al ghiaccio

Un'auto rimasta bloccata

In considerazioni del persistere delle condizioni di criticità, contrassegnate da presenza di neve e ghiaccio, il sindaco Valeria Mancinelli ha deciso di tenere chiuse le scuole anche domani, giovedì 1 marzo. La decisione è arrivata poco fa dopo la nevicata di stanotte che ha chiamato al lavoro i vigili del fuoco e i vigili urbani. Intanto gli addetti del Comune e delle ditte private sono all'opera per rendere percorribili tutte le strade della viabilità principale, per poi intervenire sulla viabilità secondaria.

Agli automobilisti si fa ancora una volta presente di spostarsi soltanto se dotati di gomme termiche o catene e si raccomanda a tutti, automobilisti e pedoni di fare particolare attenzione al ghiaccio. Sono 110 gli spalatori al lavoro coordinati dai tecnici comunali per rendere accessibili mercati, palazzi pubblici, ospedali, scalinate, poliambulatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento