menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza d’Armi: lo spazzaneve non c'è, gli ambulanti spalano da soli

Martedì è giorno di mercato ma in 10 giorni di emergenza neve i mezzi del comune non si sono visti, e gli ambulanti hanno dovuto rimboccarsi le maniche. Ecco la situazione a piazza d'Armi

In questi 10 lunghi giorni di emergenza neve i disagi non sono certo mancati, dalla viabilità alle frazioni isolate, passando per i problemi al porto e al trasporto pubblico. Ora la città vorrebbe tornare alla normalità, ma per qualcuno è difficile, come ad esempio per gli ambulanti di Piazza D’Armi, una delle piazze di mercato più antiche e conosciute della città. Sì, perché martedì sarebbe giorno di mercato, ma i mezzi del Comune non si sono visti e le piazze sono invase dalla neve.

Non sono persone abituate a lamentarsi né a stare con le mani in mano, e quindi hanno preso una pala a testa e si sono messi a spalare da soli. Certo la frustrazione rimane:  “Sono dieci giorni che non lavoriamo e il comune non si è degnato di venire a pulire i posteggi del mercato, che oltretutto è anche un servizio, ha un’utilità per la cittadinanza, anche per le persone che non possono prendere la macchina e devono fare la spesa” ci racconta Sauro, che è qui da decenni ed è un po’ un punto di riferimento anche per gli altri ambulanti. “Paghiamo l’occupazione di suolo pubblico e il comune sarebbe dovuto venire. Nessuno pretendeva il giorno dopo, ma sono passati dieci giorni e non si è visto nessuno.  Martedì è giorno di mercato e rischiamo di non essere nelle condizioni di lavorare. Io sono uno di quelli che si è sempre pulito il posto per conto suo, non mi lamento di quello: bastava un mezzo che veniva un attimo, liberava l’accesso e andava via.”

Passa un altro commerciante della zona, che preferisce non apparire ma che ha la memoria lunga: “Io ero già qua durante la nevicata del 1956, la piazza è stata liberata e la neve portata al porto. Addirittura sono venuti con i camion degli alleati, rimasti lì dalla guerra.”
Altri tempi, si dirà. Ma cosa non si faceva, con quel poco che c’era…


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento