Cronaca

Neve ad Ancona: tutti gli aggiornamenti del 12 febbraio 2012

Frazioni in ginocchio, le ruspe fanno dietrofont. Secondo le stime, i disagi legati a questo lungo periodo di nevicate si protrarranno quanto meno fino a giovedì prossimo, 16 febbraio

Una nottata di intensa bufera ha fatto svegliare il capoluogo completamente imbiancato, anche se ormai ogni descrizione del manto nevoso che da più una settimana attanaglia la città è inevitabilmente inflazionata. Si registrano ancora molte criticità, specie nelle frazioni  (di gran lunga le zone più martoriate da questa ondata di maltempo): a Varano il peso della neve portata dalla bufera ha fatto cadere un albero, che si è abbattuto su un cavo della corrente: mezza frazione è rimasta così senza luce. Ecco gli aggiornamenti:

SPAZZANEVE. Squadre del Comune al lavoro oggi pomeriggio, secondo il programma annunciato questa mattina.   Non sono poche le difficoltà- riferiscono dal C.O.C.- perché la neve, caduta continuativamente fino verso le 15,’00, ha ricoperto strade, piazze, snodi stradali obbligando i mezzi antineve a ritornare in aree già sgomberata della neve.  

FRAZIONI. L’attività, come anticipato, si è concentrata sulle frazioni, le più sofferenti dall’inizio della perturbazione e più colpite dall’emergenza rifornimenti.  Ad alcune si è riusciti ad arrivare, ad altre- come Candia e Montesicuro  (dove una ruspa ha dovuto fare dietrofront) si tornerà domani per liberarle dall’”assedio” della neve.  Si stanno intanto concludendo le operazioni di sgombero del parcheggio dello stadio del Conero, predisposto nuovamente per eventuale stoccaggio TIR.

STRADE. La viabilità principale è garantita e anche l’accessibilità alle strutture sanitarie del capoluogo. Lo spargimento di sale tra ieri e oggi è stato effettuato, ove possibile, ma –spiegano i tecnici- è il ritorno alla circolazione il sistema che  meglio consente lo scioglimento della neve sul manto stradale.    Agli automobilisti la raccomandazione è sempre quella di guidare con prudenza: ai pedoni di fare molta attenzione alle formazioni di ghiaccio sui cornicioni e neve in  caduta dai tetti.  Si tratta di un rischio da non sottovalutare.  Quanto agli spalatori, torneranno operativi domani, particolarmente davanti alle scuole che martedì 14 febbraio dovrebbero riaprire i battenti.


Secondo le stime, i disagi legati a questo lungo periodo di nevicate si protrarranno quanto meno fino a giovedì prossimo, 16 febbraio.
 

BUS. A seguito dell'abbondante nevicata della notte, le linee che circolano alle ore 17,00 di domenica 12 febbraio sono:

LINEE URBANE

linea 1 ogni 15 minuti. Percorso: Viale della Vittoria, Piazza Ugo Bassi e viceversa
linea 1/4 ogni 30 minuti. Percorso: tragitto regolare da Tavernelle a Piazza IV Novembre
linea 2 ogni 40 minuti. Percorso: Piazza Ugo bassi, Via Maggini, Capolinea Via Madonnetta. Ritorno Via Montagnola, Piazza Ugo Bassi
linea 2/ ogni 25 minuti. Percorso: Piazza Cavour, Via Martiri della Resistenza, Piazza Ugo Bassi e viceversa
linea 3 ogni 30 minuti. Percorso: Piazza Ugo Bassi, Via Ascoli Piceno, Via Posatora, rotatoria CUS e viceversa
linea 30 ogni 30 minuti. Percorso: regolare ma transita in Via Conca anzichè Via Esino. Non passa davanti alla stazione di Torrette, la fermata è posizionata dopo il distributore di Via conca
linea 41 ogni 60 minuti. Percorso: Piazza Ugo Bassi, Via Montagnola e ritorno (non transita all'INRCA FERMA ALL'INCROCIO CON LA SALITA CHE PORTA ALL'OSPEDALE).

TUTTE LE ALTRE LINEE SONO PER IL MOMENTO SOPPRESSE

LINEE EXTRAURBANE

linea B ogni 60 minuti da Piazza Cavour (al minuto 30 di ogni ora)
linea C ogni 60 minuti da Piazza Cavour (al minuto 60 di ogni ora)
linea R Percorso regolare
linea N Percorso regolare

TUTTE LE ALTRE LINEE SONO PER IL MOMENTO SOPPRESSE

I percorsi potranno subire ritardi o modifiche in base alle condizioni della carreggiata stradale.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve ad Ancona: tutti gli aggiornamenti del 12 febbraio 2012

AnconaToday è in caricamento