Neonata trovata morta, il Soroptimist: «Utilizzate la Culla per la vita del Salesi»

Risale al 2008 l'iniziativa del club dorico per contrastare gli infanticidi. Una moderna Ruota degli Esposti donata al pediatrico dorico: «Quando avvenuto a Ostra è scioccante»

«Non è possibile tacere quando si leggono notizie così scioccanti quali quella del cadavere di una neonata ritrovato in discarica. In un primo momento incredulità, commozione si confondono nel nostro animo quindi cresce l'indignazione per la violazione dei diritti umani che quotidianamente viene perpetrata. Quando questo si verifica nei confronti di creature fragili e del tutto indifese, che avrebbero avuto il diritto di essere accolti e amati incondizionatamente, sgomento e sconforto ci lasciano senza parole». A parlare è il Soroptimist Club di Ancona che tra le sue finalità ha anche la difesa dei diritti umani con riguardo particolare alla tutela dei minori. L'associazione, nel 2008, ha lavorato a un progetto per contrastare il fenomeno dell'infanticidio e dell'abbandono dei minori, facendosi promotrice di una campagna capillare d'informazione rivolta alle giovani donne, italiane e straniere per far conoscere la normativa italiana sul parto.

«Il legislatore italiano - spiegano le socie - già dal 1975 ha previsto per la donna la possibilità di partorire nell'anonimato, in condizioni igieniche e sanitarie adeguate, all'interno di strutture ospedaliere. Il bambino verrà poi dato in adozione». Momento finale del progetto fu il finanziamento della "culla per la vita" all'ospedale Salesi. Una moderna Ruota degli Esposti per dare una soluzione alle mamma che non vogliono tenere i propri bambini. Si tratta di una culla termica in cui la madre, mantenendo l'anonimato, può abbandonare il proprio bambino, assicurandogli soccorsi immediati poiché un allarme rileva la presenza nella culla segnalandola immediatamente al Pronto soccorso e alla Neonatologia. Un progetto realizzato in collaborazione con la Regione Marche, il Comune di Ancona e Asur Marche. «Per contrastare la piaga dell'abbandono è assolutamente necessario perseverare nella divulgazione delle informazioni, anche avvalendosi dei mediatori culturali coinvolgendo una platea sempre crescente di donne» concludono le Soroptimist. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento