rotate-mobile
Cronaca

L’abbigliamento curvy sbarca in città: «Sfido i messaggi sbagliati della moda»

La nuova avventura dell’imprenditrice Eleonora Fratta nasce dal desiderio di dare alle donne curvy l’opportunità di vestire alla moda. E la scelta del quartiere, il Piano, non è un caso. Il messaggio inclusivo di Elly Curvy World è rivolto anche alla provenienza dei propri clienti

ANCONA - Chi l’ha detto che le donne formose debbano per forza vestirsi con abiti scuri e coprenti? Nel mondo curvy di Eleonora, appunto Elly Curvy World, i vestiti sono colorati. E la vestibilità alla moda. Eè questa la sfida di Eleonora Fratta, imprenditrice 37enne di Potenza Picena, che domenica 11 dicembre inaugurerà al Piano il suo nuovo negozio per taglie forti. O meglio: curvy. Perchè il canone di bellezza femminile non è, o forse non dovrebbe essere, solamente quello della taglia 34. «Nel mio negozio si va dalla 46 in su - afferma Eleonora - perchè reputo giusto che anche la donna con qualche chilo in più possa trovare la sua femminilità nel vestire abiti alla moda». E basta con il nero per confondere e mascherare quelle rotondità fuori dai canoni della bellezza standard. «Gli abiti che proporrò saranno colorati - continua la commerciante - io stessa vesto sempre di fucsia».

Il messaggio

La scelta di aprire un negozio per donne curvy viene anche dall’esperienza che Eleonora ha vissuto sulla sua stessa pelle. Da giovane ragazza curvy ha prima affrontato il disagio di possedere un corpo che non le consentiva di rientrare in quei canoni di bellezza imposti dalla moda. Ma col passare del tempo, e con la maturità, Eleonora ha compreso che il messaggio spesso diffuso dal concetto di fashion è il più delle volte sbagliato, se non addirittura pericoloso. «Lunedì scorso sono andata in un ingrosso di Ancona a fare rifornimento di accessori - racconta Eleonora - quando mi sono imbattuta in uno stand di abiti e per le mani mi è capitata una taglia L. L’ho osservata bene, e ho notato che il giro vita non sarà stato più di 36-37 centimetri. Ora, un’adolescente che provasse quel vestito taglia L, e dovesse andarle stretto, che cosa penserebbe? Di essere talmente grassa da non entrare nemmeno in una taglia L. Ma in verità è quella taglia ad essere sotto misura. Ecco da dove partono i messaggi sbagliati della moda. E poi vediamo che tra le ragazze molto giovani aumentano i casi di disturbi alimentari». Su questo concetto Eleonora vuole porre una certa attenzione, tanto che ama definire il suo negozio «un’esperienza inclusiva». Con una doppia accezione: «inclusivo per le donne che non devono più sentirsi in imbarazzo per le proprie forme - dice Eleonora - e poi anche per la provenienza e l’etnia dei clienti. Nessuna distinzione». Ed è per questo che Elly Curvy World aprirà al Piano, in via Macerata. «Ho sempre pensato che il Piano fosse un quartiere pieno di vitalità - afferma - e quando ho realizzato di voler aprire questa mia attività non ci ho pensato nemmeno un secondo, era lì che avrei voluto inaugurare questa sfida. E così è stato». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’abbigliamento curvy sbarca in città: «Sfido i messaggi sbagliati della moda»

AnconaToday è in caricamento