Cronaca

Operazione Bistrot, revocati i domiciliari per la 31enne proprietaria del negozio

Nei suoi confronti erano scattati gli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico. Il Tribunale del Riesame ha accolto venerdì l'impugnazione della difesa

Revocati gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per la 31enne anconetana residente a Polverigi, accusata di spaccio e autoriciclaggio nell'ambito dell'operazione Bistrot. Il Tribunale del Riesame ha accolto venerdì 7 maggio l'impugnazione della difesa.

Giuseppe Cutrona-4 La misura è stata revocata su richiesa dell'avvocato Giuseppe Cutrona (foto a sinistra), per difetto di esigenze cautelari alla base della misura personale. Il legale spiega come i fatti delittuosi contestati nei confronti della sua assistita risalgano infatti ad un anno e due mesi fa. «Nessuno pretende che le indagini vengano portate avanti in pochi mesi - prosegue l'avvocato Cutrona - ma se gli inquirenti non arrivano nell'immediato alla contestazione e se l'attività criminosa è cessata, il processo deve svolgersi comunque ma a piede libero». Dunque la donna torna libera e, attraverso l'avvocato, dice di essersi sentita vittima di un'ingiustizia poiché si è ritrovata in questa condizione di limitazione personale nonostante i fatti si riferiscano al passato.

I carabinieri del Comando provinciale di Ancona il 28 aprile avevano emesso quindici misure cautelari e tra questi vi era anche quella nei confronti della trentenne. Secondo gli investigatori, infatti, il suo negozio di abbigliamento nel centro di Ancona (chiuso da dicembre del 2020) era una lavatrice per i guadagni illeciti del compagno. Anche lui era stato arrestato per spaccio nell'ambito della stessa operazione. Le indagini dei militari andavano avanti dal 2019 e cioè quando a Falconara un 18enne aveva denunciato per estorsione un connazionale di origine tunisina da cui era stato minacciato di morte per un debito di droga da 18mila euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Bistrot, revocati i domiciliari per la 31enne proprietaria del negozio

AnconaToday è in caricamento