Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

I tentacoli della 'Ndrangheta nelle Marche, sequestri milionari e imprenditori in manette

L'operazione, denominata Open Fiber, ha permesso di accertare dei contatti tra gli arrestati e la cosca 'ndranghetista degli Alvaro di Sinopoli, in provincia di Reggio Calabria

foto di repertorio

ANCONA - Tre professionisti, di cui due imprenditori marchigiani, un broker finanziaro ed un imprenditore calabrese, sono stati arrestati questa mattina dai carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale, coadiuvati dai comandi di Ancona, Perugia e Reggio Calabria. L'operazione, denominata Open Fiber, ha permesso di accertare dei contatti tra gli arrestati e la cosca 'ndranghetista degli Alvaro di Sinopoli, in provincia di Reggio Calabria. Ora dovranno rispondere di riciclaggio e autoriciclaggio commessi con l'aggravante mafiosa. Inoltre i militari hanno sequestrato nelle Marche alcuni immobili per un valore complessivo di 1.500.000 euro, nonché sono state eseguite numerose perquisizioni nei confronti di altri tre indagati, nonché di soggetti e società che, dislocati in varie regioni del territorio nazionale e all’estero, sono emersi nel corso delle attività d’indagine. 

Tutti i dettagli dell'operazione verranno svelati questa mattina durante una conferenza stampa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I tentacoli della 'Ndrangheta nelle Marche, sequestri milionari e imprenditori in manette

AnconaToday è in caricamento