E' morto Nazareno Re, il vivo ricordo di chi lo ha conosciuto

Nazareno Re è morto sabato scorso all'ospedale di Torrette, dove era ricoverato per una malattia. E' stato una figura importante per la città di Ancona e non solo, per tutta la Regione. Lo ricordano in molti

Nazareno Re

Nazareno Re è morto sabato mattina scorso 7 Luglio all'ospedale di Torrette, dove era ricoverato per le sue precarie condizioni di salute, aveva 65 anni. Un uomo di grande cultura, tanto che collaborava come esperto presso l'Ufficio di Gabinetto dell'ex presidente Vito D'Ambrosio, occupandosi proprio di cultura. Era originario di Macerata e nella sua vita, al di là della professione di insegnate di materie scientifiche, era impegnato in tantissime attività: dalla politica al sociale; dall'esperienza nell'A.r.c.i. (di cui era presidente per le Marche) al pacifismo con l'esperienza con Mir Sada nel 1993. Era stato anche responsabile della comunicazione dell'Arpam (Agenzia regionale per l'ambiente delle Marche).

Nazareno Re é morto e la sua dipartita non resta nell'indifferenza della cittadinanza anconetana. Il Commissario straordinario della Provincia di Ancona Parizia Casagrande lo ricorda così: "Con la prematura scomparsa di Nazareno Re non perdiamo solo un uomo di grande spessore culturale e uno strenuo difensore dei valori antifascisti, ma soprattutto un compagno di viaggio con cui abbiamo attraversato anni di impegno politico, istituzionale e civile. Nessuna parola, di ricordo o di rimpianto, riuscirà a colmare il vuoto e lenire il dolore. Resta però il suo esempio, l'esempio di una vita dedicata alla democrazia, alla pace, alla cooperazione tra i popoli e alla trasmissione dei valori della Resistenza alle nuove generazioni. Un esempio a cui guardare per continuarne l'opera e onorarne la memoria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche i giovani studenti dell'associazione culturale Gulliver lo hanno voluto ricordare con queste parole: "L'associazione culturale universitaria Gulliver esprime il suo cordoglio per la morte di Nazareno Re, Presidente regionale dell’A.N.P.I. Sentite condoglianze alla famiglia. Ricordiamo Nazareno per il suo grandissimo impegno nel coinvolgere i giovani nell’associazione, nel tramandare i valori della Costituzione e dell’Antifascismo come fondamenta per le future generazioni di cittadini. Per questo e per tutto il tuo impegno ti ringraziamo Nazareno: per il tuo credere nei giovani come futuro e per aver speso te stesso per tramandare loro valori con cui costruirlo."
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

Torna su
AnconaToday è in caricamento