rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Cronaca

Natale amaro: pranza insieme alla sua vittima e poi viene arrestato per rapina

La polizia lo ha rintracciato mentre cercava di confondersi tra la folla dei mercatini di natale in piazza del Papa. Ha cercato di scappare ma è stato acciuffato dagli agenti e portato a Montacuto

A tavola insieme alla mensa del povero, poi la rapina. Niente favola di Natale ad Ancona dove un pluripregiudicato tunisino di 27 anni ha rapinato un connazionale di 67 anni subito dopo aver condiviso con lui il tavolo e un pasto caldo da Padre Guido. Tutto è successo all’uscita dalla mensa. Quando il 27enne ha visto l’altro mettere nel giubbotto un portafogli, gli si è avventato contro, lo ha strattonato, bloccato con le spalle al muro e minacciato di riempirlo di botte se non gli avesse consegnato il denaro. Le urla della vittima hanno attirato l’attenzione dei passanti tanto da indurre il tunisino a darsela a gambe con il bottino. I poliziotti delle Volanti lo hanno rintracciato in piazza del Papa mentre cercava di confondersi tra la folla del mercatino natalizio. Anche in questo caso ha tentato la fuga ma è stato subito acciuffato e arrestato per rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. In tasca aveva ancora il borsello della vittima con i soldi e i documenti di identità che sono stati riconsegnati al legittimo proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale amaro: pranza insieme alla sua vittima e poi viene arrestato per rapina

AnconaToday è in caricamento