menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nefesh - Foto di Fede Perez

Nefesh - Foto di Fede Perez

Esce il 4° disco della band anconetana, Panta Rei è un viaggio nei sentimenti umani

Panta Rei è un concept album di 13 tracce separate, ma allo stesso tempo collegate fra loro tramite la narrazione dei testi e la stessa struttura del disco che si sviluppa per trilogie

Dopo 13 anni di attività e a 4 anni dal loro terzo album “Contaminations” i Nefesh, band anconetana fondata e guidata dal chitarrista Luca Lampis, tornano sulle scene internazionali con un quarto disco intitolato “Panta Rei”, pubblicato il 23 novembre dalla casa discografica Sliptrick Records, di base in Lettonia.

Panta Rei è un concept album di 13 tracce separate, ma allo stesso tempo collegate fra loro tramite la narrazione dei testi e la stessa struttura del disco che si sviluppa per trilogie, dettagliatamente studiate nei contenuti e nella forma. All’interno delle trilogie s’intrecciano sistematicamente l’italiano e l’inglese rappresentando due diverse nature dell’interiorità umana per una durata complessiva di un’ora circa con contaminazioni rock, metal, orientali e di musica classica. “Panta Rei, si presenta con una struttura unica che unita alla ricercatezza e raffinatezza delle linee melodiche e delle armonie lo rendono sicuramente il capolavoro della band. Questo concept album è un viaggio affascinante attraverso le sfumature delle emozioni e dei sentimenti dell’interiorità umana nei suoi slanci più lucenti e nelle sue cadute più nere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento