Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Nel 2012 il Museo dell'Emigrazione marchigiana nel mondo

Marconi: "La struttura museale servirà a far conoscere un fenomeno storico che si rinnova con nuovi flussi migratori di nostri giovani diplomati e laureati"

Il Museo dell'Emigrazione marchigiana nel mondo aprirà i battenti nel 2012: la conferma è arrivata oggi, nel corso dal comitato esecutivo del Consiglio dei Marchigiani all'estero, il primo appuntamento del programma 2011 della Giornata delle Marche.
"Il museo - ha detto l'assessore regionale all'Emigrazione, Luca Marconi - servirà a far conoscere un fenomeno storico che si rinnova con nuovi flussi migratori di nostri giovani diplomati e laureati".

Sarà confinanziato dalla struttura regionale “Politiche giovanili” in collaborazione con le amministrazioni provinciali.
Il progetto si articola in due fasi: la prima riguarda la ricerca di reperti e di documenti e la seconda, partendo dal materiale raccolto e catalogato, defininirà un percorso espositivo museale dedicato alla fruizione didattica e del pubblico più vasto, nel quale potranno trovare visibilità i reperti e la documentazione di maggiore interesse.
Il Museo sarà allestito in una sede funzionale e direttamente collegata a una struttura museale già operativa, per evitare costi di gestione e di mantenimento.  


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2012 il Museo dell'Emigrazione marchigiana nel mondo

AnconaToday è in caricamento