Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Musei, i civici nelle Marche riaprono il 30 maggio

L'entrata sara' gratuita almeno per tutto il mese di giugno

ANCONA - Riapriranno insieme il 30 maggio i musei civici dei cinque capoluoghi marchigiani. Dopo il via libera del Governo e le indicazioni della Regione gli assessori alla Cultura Donatella Ferretti (Ascoli Piceno), Paolo Marasca (Ancona), Stefania Monteverde (Macerata), Francesco Trasatti (Fermo) e Daniele Vimini (Pesaro) hanno deciso di riaprire gratuitamente al pubblico i Musei Civici delle rispettive citta' impegnandosi a garantire la massima sicurezza per personale e visitatori. L'entrata sara' gratuita almeno per tutto il mese di giugno. "In una regione dall'altissimo tasso culturale, tanto nella domanda quanto nell'offerta- spiegano in una nota congiunta i cinque assessori- abbiamo voluto dare un segnale concreto di solidarieta' e di capacita' di fare squadra. Collaboriamo spesso gli uni con gli altri, ma questa volta vogliamo rispondere a una drammatica emergenza come un corpo unico, per dare anzitutto un segnale alle cittadine e ai cittadini che cercano fiducia e spirito comune". Tra i siti, visitabili solo su prenotazione, ad Ancona la Pinacoteca comunale, la Mole Vanvitelliana, il museo Omero e palazzo Camerata, ad Ascoli Piceno la Pinacoteca civica, il museo dell'Alto Medioevo, la Galleria d'arte contemporanea 'Osvaldo Licini', il Museo dell'arte ceramica e la Cartiera papale, a Fermo Palazzo dei priori e Sala del mappamondo, le Cisterne romane, il teatro dell'Aquila e il Museo archeologico di Torre di Palme, a Macerata i musei civici di Palazzo Buonaccorsi, lo Sferisterio, l'area archeologica Helvia Recina e l'ecomuseo di Villa Ficana, infine, a Pesaro il museo Rossini, i musei civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini e il Centro arti visive Pescheria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei, i civici nelle Marche riaprono il 30 maggio

AnconaToday è in caricamento